Bilancio, razionalizzare le risorse

Il controllo e il risanamento della finanza pubblica passa non solo attraverso il legittimo contrasto all’evasione fiscale, ma anche attraverso il controllo della gestione delle risorse finanziarie pubbliche, in particolare di quelle degli enti locali. Se i due controlli non sono tra di loro collegati si rischia da una parte di riscuotere le somme derivanti dal contrasto all’evasione fiscale e dall’altra di sperperare le stesse somme nell’ambito di una gestione “allegra” delle finanze locali.
 
In un’ottica di revisione della spesa, e in considerazione dei tagli pesantissimi imposti agli enti locali bisogna avviare una razionalizzazione delle risorse senza incidere sui servizi erogati.
 
La lotta agli sprechi si pone quindi come una missione essenziale per Civitas. E’ quanto mai necessario l’uso attento delle risorse. Nei momenti critici l’ente più vicino al cittadino svolge una funzione importante, perché assiste il cittadino.
 
Tutto ciò è collegato all’erogazione dei servizi, alla qualità degli stessi in tempi in cui le risorse sono ridotte. Soprattutto nella nuova epoca della spending review è possibile crescere e qualificare un territorio, se non vi sono sprechi e comportamenti dannosi per la comunità.
 
Oggi il bilancio comunale è, come previsto dalle norme, un insieme di numeri e riferimenti difficilmente comprensibili anche per gli addetti ai lavori. Per rendere la macchina comunale più snella e trasparente è importante operare come se fossimo un’azienda attraverso il ricorso a valutazioni puntuali per i servizi erogati ai cittadini.
 
Quindi al documento di bilancio vogliamo aggiungere un allegato più leggibile fatto di riferimenti precisi da portare alla conoscenza dei cittadini.
 
Noi di Civitas vogliamo impostare inoltre un sistema di controlli che sia soprattutto una guida, un aiuto per i dipendenti comunali.
 
Serie procedure di controllo garantiranno inoltre una maggiore trasparenza nella fase di decisione degli obiettivi.
 
Tutti i risparmi ottenuti andranno per il miglioramento dei servizi erogati con particolare riferimento alle famiglie numerose, situazioni di disagio e anziani sempre più soli a cui l’amministrazione comunale deve ascoltare le esigenze.
 

Bilancio, razionalizzare le risorse (Foto: M.Mormile).

 
Torna alla pagina precedente