Archivio Appuntamenti anno in corso

Novara, 25 Maggio 2018

L’ incompiuto articolo 46 della Costituzione
L’urgenza dell’alleanza capitale lavoro è determinata dalla necessità di cambiare profondamente i rapporti tra datore di lavoro e lavoratore. La Costituzione Italiana prevede di dare dignità a coloro che lavorano, renderli “proprietari” del posto di lavoro e farli quindi partecipare ai successi dell’azienda. Non come premio paternalistico, ma come diritto di azionista. Ne parliamo con Savino Pezzotta il 25 maggio.
 
Savino Pezzotta 1959-1974 operaio tessile alla Reggiani S.p.A. di Bergamo.
Nel 1963 si iscrive alla CISL e nel 1972 entra nella Segreteria Provinciale. Successivamente è eletto Segretario Provinciale dei lavoratori tessili e poi Segretario Generale della Unione provinciale CISL. Si appassiona alla cooperazione e partecipa alla costituzione di cooperative di produzione-lavoro. Dal 1993 al 1998 è Segretario Regionale della CISL in Lombardia.
Nel 1998 entra a far parte della Segreteria Confederale della CISL e in seguito assume le funzioni di Vicario del Segretario Sergio D’Antoni. Il 4 dicembre 2000 è eletto Segretario Generale della CISL, responsabilità che gli è confermata con il più ampio consenso negli anni seguenti. É promotore dell’accordo “Patto per l’Italia” con l’obiettivo di rinnovare la contrattazione, la gestione del mercato del lavoro e di vivere positivamente l’autonomia sindacale. Coltiva l’amicizia con Marco Biagi e sarà l’unico sindacalista ai suoi funerali.
Si dimette dall’incarico nel 2006.
É stato il primo presidente della Fondazione per il Sud e portavoce del Family Day.
É stato componente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace dove lo volle Benedetto XVI.
É stato deputato nella XVI legislatura con incarico nella Commissione Attività produttive commercio e turismo. Non ha accettato di ricandidarsi, ma continua a occuparsi di cooperazione internazionale e di volontariato sociale specialmente attraverso l’associazione Educatori senza Frontiere della Fondazione Exodus di don Mazzi.
 
Qui di seguito l’invito. Vi aspettiamo.
 

E' possibile l'azionariato dei lavoratori?


Novara, 25 Gennaio 2018

Federico Leonardi Docente di Storia e Filosofia. Considerato come uno tra i più brillanti e innovativi studiosi della Filosofia della Storia. I suoi interessi si muovono su tre filoni: Il senso della civiltà greco-romana e l’eredità che essa ha lasciato all’Occidente, i modelli di ragione che le civiltà non occidentali hanno elaborato, il senso generale della civiltà e della storia universale. Ha pubblicato importanti saggi, tra i quali: Tragedia e Storia (2014); World History; La storia della civiltà secondo W. H. McNeill (2015). Ha curato la prima edizione italiana di tutti gli scritti storico-politici di Aristotele (2018, in corso di pubblicazione). Autore e interprete di spettacoli teatrali come L’Italia capovolta e Viaggio in Europa.
 
Claudio Monge Domenicano, dottore in Teologia delle religioni. Master in lingua e cultura turco-ottomane e dottorato con una testi dal titolo Dio ospite. Inchiesta sull’ospitalità in storia e teologia comparate delle religioni. Il tema dell’ospitalità sacra nelle tradizioni delle tre fedi abramitiche è una costante delle sue ricerche; ad esse ha dedicato molte delle sue numerose pubblicazioni: Stranierità: nomadismo dell’anima (EDB), Stranieri con Dio. L’ospitalità nelle tradizioni dei tre monoteismi abramitici (Edizioni Terra Santa) e Dieu hôte. Recherche historique et théologique sur les rituels de l’hospitalité (Zetabooks). Consultore del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso e professore invitato in diverse università europee e americane. Da 14 anni vive a Istanbul dove è parroco della chiesa dei santi Pietro e Paolo.
 
Benvenuto: Gen. Antonio Petrosino, Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia
Moderatore: Silvia Cadario, Civitas Novara Piemonte Italia
 
Qui di seguito l’invito. Vi aspettiamo.
 

In nome di un Dio?

Gen. Antonio Petrosino, Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia (Foto: M.Mormile).

Prof. Claudio Monge, domenicano, dottore in teologia delle religioni (Foto: M.Mormile).

Prof. Federico Leonardi, docente di Storia e Filosofia (Foto: M.Mormile).

 
Torna alla pagina precedente